Rugby Anzio Club sconfitto di misura a Segni. Impresa dell’Under 14

Un calcio di punizione subito proprio all’80° minuto condanna il Rugby Anzio Club alla seconda sconfitta nel girone di play out, subita in casa del Segni, che già nella regular season si era imposto di misura sui biancazzurri al termine di un match rocambolesco. L’11 a 8 finale è frutto di un match ad altissimo equilibrio. Sotto per 5 a 0 gli ospiti trovavano con D’Eramo la meta del pareggio, e lo stesso D’Eramo con un piazzato pareggiava i conti sull’8 a 8, risultato con il quale si chiudeva la prima frazione di gioco.
Nella ripresa, come detto, le squadre si fronteggiavano alla pari senza riuscire a marcare, sino perlomeno al piazzato allo scadere che permetteva ai padroni di casa di ottenere la vittoria sul fil di lana. Non è stata una bella prestazione per l’Anzio, che sceso comunque in formazione rimaneggiata ha peccato di personalità subendo comunque anche qualche decisione arbitrale dubbia, in particolare su alcuni cartellini gialli e sull’interpretazione delle irregolarità in mischia.
Il “mal di trasferta” della RAC costa alla formazione di D’Agostino anche il primo posto. Nonostante il punto ottenuto per il bonus difensivo (visto che ha perso con meno di otto punti di scarto) i biancazzurri si sono visti scavalcare in classifica sia dal Civita Castellana, vittorioso per 22 a 12 in casa dell’Abruzzo Rugby, sia anche dal Cus L’Aquila che ha vinto per 57 a 0 in casa contro il Pescara. Risultato che proietta gli abruzzesi in vetta a quota 19, seguiti dal Civita a 18 e dall’Anzio a 16.

Classifica Campionato Nazionale Serie C 2014/2015

Pos   Squadra G. W Game Points Pti Last 5
1 Lazio Rugby Cadetta 7 7 0 35  
2 Rugby Roma Urbe 7 4 0 21  
3 Rugby Viterbo 7 3 0 16  
4 Rugby Anzio Club 7 3 0 14  
5 Amatori Tivoli Rugby 7 2 0 6  
6 Rugby FC Segni 7 2 0 5  

C’è tutto il girone di ritorno del girone di play out, cinque partite, per provare a vincere il raggruppamento, considerato che le ultime due (quelle che teoricamente sarebbero destinate alla retrocessione in C1) sono distanziatissime. Si riprenderà il 12 aprile con l’impegnativa trasferta proprio in casa del Cus L’Aquila, che l’Anzio è riuscito a battere in casa nella giornata d’esordio dei play out e che per adesso resta l’unica sconfitta subita dall’attuale capolista.
Passando alle giovanili, le squadre Under 8 e Under 10 hanno partecipato a dei concentramenti. La prima ha vinto due delle quattro partite (contro Aprilia e Lazio) al quale ha partecipato, mentre la seconda ha perso i quattro incontri disputati, seppur di misura.
Impresa invece dell’Under 14, che ha vinto per 24-17 contro il Segni-Colleferro. Una formazione di livello superiore che però ha ceduto in casa dei giovani biancazzurri, che dopo una stagione trascorsa giocando contro squadre di livello più basso ha subito piazzato il colpo al primo impegno di un certo rilievo. Infine, una vittoria e una sconfitta per la formazione Old, che ha battuto il Tasci Falisci per due mete a una perdendo con lo stesso risultato contro il Viterbo.
Il prossimo fine settimana l’attività sarà ferma in occasione delle festività pasquali, si riprende nel fine settimana successivo. Sabato 11 l’under 14 sarà di scena in trasferta a Civita Castellana, domenica alle 11 impegno dell’Under 16 in casa contro la Lazio, mentre alle 15,30 a L’Aquila di scena la prima squadra nella prima giornata del girone di ritorno dei play out di serie C1.