La RAC torna alla vittoria, sconfitto il Segni. Domenica visita del Villa Pamphili

Torna finalmente alla vittoria il Rugby Anzio Club, che domenica ha sconfitto in casa il Segni per 25 a 13 ottenendo così il primo successo nel campionato di serie C1. Un’affermazione arrivata al termine di una partita vibrante, che ha visto la formazione di D’Agostino stringere i denti nel momento più difficile per poi conservare e incrementare il vantaggio acquisito nella prima parte di gara.
Nel primo tempo il punteggio si muoveva solamente con le punizioni. Tre di Santarcangelo a cui va aggiunto un drop di Marcoccio, così come due degli ospiti fissavano il punteggio al riposo sul 12 a 6 per i padroni di casa, rei di essere un po’ troppo fallosi in difesa e dando la possibilità al Segni di mettere il naso nella metà campo anziate.
Al terzo minuto della ripresa l’Anzio siglava la prima meta di giornata, un’azione tutta opera dei tre quarti dopo un calcio di liberazione della difesa ospite che permetteva a Santarcangelo di schiacciare sulla bandierina. Sul 17 a 6 il Segni tornava quasi inaspettatamente in partita, un errore in touche regalava ai neroverdi sulla linea dei 22 la palla della meta, che trasformata portava il parziale sul 17 a 13. Per l’Anzio era il momento più difficile, visto che all’affanno si aggiungeva anche il cartellino giallo a Santarcangelo. Sotto di un uomo per dieci minuti, la Rac però sapeva stringere i denti e anzi mettere punti sul tabellino al 24° con De Nicola, che riportava i suoi a +7. L’inerzia del match a quel punto cambiava, e a sancire la parola fine era la meta di Marcoccio, che sfruttava prima una percussione della mischia e la successiva apertura al largo per fissare il risultato sul 25 a 13. A nulla serviva l’ultimo disperato assalto del Segni, respinto senza troppi problemi dalla difesa.
L’Anzio così tornava al successo dopo quasi otto mesi, vendicando la rocambolesca sconfitta rimediata a Segni all’andata (a causa di un palo su punizione a tempo scaduto) e lasciando loro anche l’ultimo posto in classifica.
“Finalmente siamo riusciti ad esprimere il nostro gioco, dopo una serie di sconfitte nelle quali comunque eravamo riusciti a far vedere quei passi in avanti in termini di miglioramento – ha detto il tecnico Simone D’Agostino – questa volta c’è stata la tenuta mentale, oltre che fisica, soprattutto in un momento difficile come a metà secondo tempo. Da adesso sono convinto che possiamo andarcela a giocare con tutti”.
RACvsSegni

« 1 di 9 »

Particolarmente positiva la prova del giovane Adriano Di Stella, mediano di mischia che a 19 anni è stato autore di una prestazione in crescendo. “Adriano è molto giovane, ma con il mio collaboratore Simone Pomente abbiamo deciso che era pronto a prendersi questa responsabilità, ed i risultati ci hanno ripagato in pieno – continua – come detto prima dobbiamo continuare su questa strada. Domenica non è la partita più facile visto che incontriamo la seconda in classifica, ma visto che giochiamo in casa nostra e con la spinta di questo successo possiamo pensare di dare continuità”.
Il weekend estremamente positivo della società biancazzurra è stato sancito anche dagli ottimi risultati ottenuti dal settore giovanile. La Under 16 ha pareggiato in rimonta a Latina per 17 pati, l’Under 14 ha vinto contro il Civita Castellana segnando sei mete e subendone solo due. Ancor meglio quanto fatto vedere dall’Under 12, che ha dominato il concentramento al quale ha partecipato contro Pomezia, Ardea, Aprilia e Frascati, segnando mete a ripetizione e subendone solamente una.
Il prossimo fine settimana vedrà l’Under 14 di scena sabato alle 17 in un concentramento casalingo con Ostia e Sora. Domenica impegni anche per Under 8, 10 e 12, l’Under 16 alle ore 11 ospiterà il Viterbo, l’Under 18 alle 12 sarà di scena in casa del Frascati, mentre la prima squadra alle 14,30 se la vedrà contro il Villa Pamphili sul campo di Viale Ardea.