La RAC chiude in bellezza al secondo posto vincendo contro il Segni

Con una bellissima vittoria per 35 a 14 il Rugby Anzio Club chiude il suo campionato superando il Segni e confermandosi al secondo posto nel girone di play out per la permanenza in serie C1. Davanti al pubblico delle grandi occasioni, la formazione di D’Agostino partiva subito forte, e nel giro di otto minuti si portava sull’8 a 0 grazie alla punizione di Santarcangelo e alla meta di Onori maturata su un’azione al largo dopo una serie di ripartenze veloci degli avanti. I biancazzurri riuscivano nella fase centrale della prima frazione di gioco a contenere molto bene la reazione del Segni, e anzi ad allungare ancora con un’altra punizione di Santarcangelo e al 38° con la meta di Biancu, arrivata dopo una palla recuperata scaturita dalla grande pressione difensiva. Le squadre andavano al riposo sul 16 a 0.
Nella ripresa l’Anzio sembrava aver chiuso il match, con la terza meta di giornata ad opera di Santarcangelo dopo un’azione di touche al primo minuto del secondo tempo. Sul 21 a 0 il Segni aveva un sussulto, con due mete di fila (una delle quali su intercetto) e si portava sotto di 7 punti con anche la superiorità numerica per il giallo combinato dal direttore di gara a Mangili. E’ in quel momento che è uscita fuori la voglia di vincere dell’Anzio, il quale nel momento più difficile continuava a spingere e chiudeva i conti prima con una caparbia azione della terza linea Gentile e poi con Santarcangelo, due mete che fissavano il risultato finale sul 35 a 14.
Con questa vittoria il Rugby Anzio Club chiude il girone di play out al secondo posto con sette vittorie e tre sconfitte, riuscendo a lasciare inviolato il terreno di casa nella seconda fase del campionato.
“Molto bello chiudere con una vittoria netta contro una squadra che durante l’anno ci ha fatto molto soffrire – ha detto il coach Simone D’Agostino – l’obiettivo minimo di questo anno era la permanenza nella C1 e ci siamo riusciti. Ma abbiamo anche messo le basi per poter ambire anche a passare il turno il prossimo anno ed andarci a giocare eventualmente i play off. Cercando di inserire in squadra gli elementi del settore giovanile, con i quali stiamo facendo un ottimo lavoro, e tentando di recuperare il più possibile giocatori da questa rosa. Sicuramente possiamo fare bene anche il prossimo campionato”.
“Per la società è stata una stagione positiva sotto tutti i punti di vista – ha invece detto il presidente del Rugby Anzio Club, Flavio Vasoli – per numeri, per risultati, per qualità di quello che facciamo con tutte le categorie e anche per il senso di appartenenza a questi colori che riusciamo a trasmettere nel territorio, e alle persone che giocano con noi o che ci sono vicine. E’ stata un’annata molto bella, ma gli obiettivi che ci proponiamo per il futuro sono sempre maggiori”.

Gli altri risultati del fine settimana hanno visto la bellissima vittoria dell’Under 16, che ha seccamente sconfitto la rappresentativa del Segni-Colleferro con un perentorio 59 a 19, frutto di ben nove mete. In campo sono scesi anche le Under 8 e 10, con quest’ultima che ha conquistato il terzo posto del concentramento, e l’Under 14 che ha superato per 19 a 0 l’Appia Rugby perdendo poi per 15 a 7 contro il Civitavecchia.
La stagione agonistica del Rugby Anzio Club comunque non termina qui. Infatti questo sabato alle 18, sul campo di Viale Ardea ad Anzio Colonia, si terrà la sfida dell’Under 14 contro il Latina, mentre domenica l’Under 12 sarà di scena in un concentramento a Sora. L’annata si chiuderà ufficialmente la settimana successiva con il Torneo di Sambuceto, a San Giovanni Teatino (in provincia di Chieti): lUunder 14 sarà di scena il 30 e 31 maggio, il 2 giugno sarà il turno delle categorie under 8, 10 e 12.
Nel weekend del 7 giugno, infine, grande festa di fine stagione con sabato il torneo Old “Città di Nerone”, e la domenica a partire dalle ore 17 la festa di fine stagione della Rac presso il campo di Viale Ardea, alla quale sono invitati tutti: tifosi, amici e simpatizzanti.