L’Anzio vince sul fil di lana a L’Aquila. Tra due domeniche la visita della capolista

Arriva sul fil di lana, grazie ad una punizione realizzata a tempo scaduto, la seconda vittoria stagionale in trasferta per il Rugby Anzio Club, che domenica ha battuto l’Unione Rugby L’Aquila per 20 a 19. Successo importante e arrivato al termine di un match che ha visto il quindici di Nocerino scendere in campo con gli effettivi letteralmente “contati”.
Nella prima frazione la RAC costruiva un’importante dote di punti, con una meta di Onori subito in apertura e un’altra di Colaiacovo, intramezzata dalla marcatura dei padroni di casa che mandava le squadre al riposo con gli ospiti avanti per 14 a 5.
Nella ripresa a prevalere era la mischia abruzzese, che costringeva l’Anzio ad una strenua difesa davanti la propria linea di meta. Nonostante questo, una punizione di Santarcangelo incrementava il vantaggio sino al 17 a 5. L’Anzio soprattutto fisicamente calava alla distanza e dava spazio a L’Aquila che con due mete trasformate ribaltava il parziale sul 19 a 17 in proprio favore. Il colpo di coda finale della partita arrivava però a tempo praticamente scaduto e grazie ad una reazione d’orgoglio della RAC. Santarcangelo, da posizione leggermente decentrata ma poco oltre la linea dei 22 metri, piazzava giusto al centro dei pali una punizione concessa dal direttore di gara, trasformazione che fissava il risultato sul 20 a 19 conclusivo.
Come detto, per come è arrivata e dopo la sconfitta casalinga di sette giorni prima contro il Civita Castellana, si tratta di una vittoria importante non solo per la classifica ma anche per il morale. Con questo risultato l’Anzio risale al quinto posto in graduatoria, a quota 31 punti, in un girone che vede sempre prima a punteggio pieno (14 successi su 14 incontri) l’Us Roma, prossima avversaria dei biancazzurri domenica 24 marzo alle 14,30 al campo di Via Ardea.

Passando al settore giovanile, c’è da registrare lo splendido primo posto della rappresentativa Under 8 nel concentramento nel quale era impegnata anche l’Under 10. I più piccoli hanno sconfitto nell’ordine l’Aprilia per 4 mete a 3, il Cisterna per 8 a 0 e il Torvajanica per 6 a 0. L’Under 10 dopo le vittorie contro Lanuvio e Rugby Roma (rispettivamente 3-0 e 6-3) si è dovuta arrendere di misura al Torvajanica-Pomezia per 4 a 3. Affermazione netta per l’Under 16, che ha travolto il Torvajanica per 58 a 7, mentre l’Under 18 è stata costretta al forfait e alla susseguente sconfitta per 20 a 0 dopo che, a causa di una serie di infortuni occorsi durante il match di Civitavecchia, è rimasta senza cambi.
Domenica, con la serie C1 che come tutti i campionati seniores sarà ferma in occasione dell’ultimo impegno della nazionale italiana al Sei Nazioni, scenderanno in campo le rappresentative Under 12 in un raggruppamento con altri pari età. Ma anche i più piccoli del vivaio anziate, gli Under 6, che a partire dalle 10 saranno di scena al Torneo Terracina.